Bandi di Concorso

Avviso di disponibilità per il reperimento di offerte di servizi per l’adempimento del Regolamento UE 679/2016 in materia di protezione dei dati personali

L’Unione Interregionale degli Ordini Forensi del Centro Adriatico ed i C.O.A. aderenti di Ancona, Ascoli Piceno, Avezzano, Campobasso, Chieti, Fermo, Isernia, L’Aquila, Lanciano, Larino, Macerata, Perugia, Pesaro, Pescara, Spoleto, Sulmona, Teramo, Terni, Urbino e Vasto,

rendono pubblico un avviso di disponibilità per il reperimento di offerte di servizi afferenti la gestione del trattamento dei dati personali da svolgersi in adempimento alle disposizioni di cui al Regolamento Europeo 679/2016.

L’invito è rivolto a persone fisiche e giuridiche ed attiene, in particolare, allo svolgimento delle attività demandate al Responsabile per la protezione dei dati personali, c.d. D.P.O. da designare entro il 25/5/18, con incarico da conferirsi con separato contratto.

La manifestazione di disponibilità dovrà:

  • essere inoltrata entro e non oltre la data del 10 maggio 2018 esclusivamente a mezzo pec all’indirizzo segreteria@ordineavvocatipescarapec.it;
  • essere comprensiva di una illustrazione delle attività da prestare, nonché del loro costo annuale preventivato;
  • descrivere in modo completo e documentato la capacità tecnica e la preparazione in capo al soggetto che presenta l’offerta nella materia specialistica della protezione dei dati personali, nonché nella materia dell’ordinamento forense e delle procedure amministrative che lo caratterizzano, anche attraverso l’inoltro dei curricula dei professionisti coinvolti;
  • indicare l’esistenza di una organizzazione adeguata che consenta il valido assolvimento del compito da assegnare, con la presenza indispensabile di un ufficio stabile e strutturato, con almeno un referente per ognuno dei distretti che compongono l’Unione (Abruzzo, Marche, Molise, Umbria).

Requisito minimo per la partecipazione è costituito dal possesso di titoli o attestati conseguiti all’esito di corsi formativi specializzanti, ovvero da comprovata familiarità con le tecnologie informatiche e le misure per la sicurezza dei dati, ovvero da pregresse esperienze professionali e da incarichi già svolti nella specifica materia.

Le proposte verranno valutate da apposita commissione costituita da un rappresentante di ogni distretto previa verifica dei requisiti tecnici e valutazione dell’offerta economica.